Martedì 20 Maggio 2014

Brebemi, l’annuncio di Maroni

«Dal 22 luglio si viaggia»

Sopralluogo alla Brebemi: il presidente di Brebemi Francesco Bettoni, il presidente della Regione Roberto Maroni e l'assessore regionale alla Mobilità e alle Infrastrutture Alberto Cavalli
(Foto by Patrik Pozzi)

«Il 22 luglio, a cinque anni esatti dall’inizio dei lavori, inaugureremo ufficialmente la Brebemi». Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, al termine del sopralluogo al cantiere dell’autostrada A35 - collegamento autostradale di connessione fra Brescia e Milano - che ha effettuato questa mattina, accompagnato dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità e dal presidente di Brebemi Spa, Francesco Bettoni.

Il presidente Roberto Maroni ha poi aggiunto: «L’autostrada Brebemi è un’altra eccellenza lombarda, oltre che un’operazione veramente innovativa poiché si tratta del primo progetto autostradale italiano finanziato in project financing e premiato a livello europeo».

«La realizzazione nei tempi previsti è la dimostrazione concreta della forza del sistema lombardo, capace di rispettare gli impegni presi con i territori. E la A35 Brebemi, che fa parte della colonna vertebrale del sistema macroregionale, nasce proprio dalla necessità espressa dai nostri territori: l’esigenza di collegamento tra Est e Ovest. La Regione ha sostenuto questo progetto per favorire l’economia di queste aree, la mobilità dei cittadini e anche dei turisti che verranno in Italia il prossimo anno in occasione di Expo 2015. La giornata di oggi, perciò, è la prova che le istituzioni lombarde sono pronte alla sfida dell’ammodernamento e del completamento delle infrastrutture del Nord».

L’assessore Alberto Cavalli gli ha fatto eco: «Questa autostrada è fondamentale per il nostro territorio; è il risultato importante di un lavoro di squadra pensato e realizzato per la collettività. BreBeMi rafforza la competitività del nostro sistema economico e rappresenta una leva per far ripartire la Lombardia e l’Italia. A fronte di un investimento di 1,6 miliardi di euro ci aspettiamo un ritorno di 382 milioni di euro di incremento annuo per il PIL. Importantissime sono anche le ricadute sul versante occupazionale: hanno lavorato più di 1500 imprese del territorio e, nei periodi di massimo picco di attività, fino a 2000 operai e tecnici al giorno. Dopo questo importante risultato non ci possiamo certo fermare. Dobbiamo proseguire il lavoro su quanto stiamo già realizzando: Pedemontana, Teem e l’innesto funzionale verso Milano completano un disegno che vede al centro Brebemi dopo la corda molle di Brescia già realizzata».

Francesco Bettoni ha sottolineato «L’importanza strategica di quest’arteria per la Lombardia e per tutto il paese. Brebemi rappresenta una grande rete che andrà a incidere sull’identità, sulla cultura, sugli stili di vita, oltre che sulle economie e le prospettive di sviluppo dei territori attraversati e interconnessi da questa” e ha manifestato la sua “soddisfazione per il lavoro svolto in questi anni e la sua gratitudine nei confronti delle Istituzioni che ci hanno creduto sin dall’inizio, e che sono state uno dei pilastri di questo successo nazionale e internazionale. Mancano poche settimane all’apertura al traffico di un progetto strategico, che diventa realtà nei tempi previsti».

© riproduzione riservata