Buco nel pavimento per calare droga nel caveau dell’ex banca: un arresto
Il foro da cui veniva calata la droga (Foto by Cesni)

Buco nel pavimento per calare droga
nel caveau dell’ex banca: un arresto

Il singolare nascondiglio scoperto al primo piano di uno dei tre palazzi Anna di Zingonia di Ciserano.

Una delle piastrelle della cucina era «sollevabile» grazie a una ventosa: sotto c’era un buco che comunicava direttamente con il caveau dell’ex banca situata, fino a qualche anno fa, al pianterreno dello stesso palazzo. E che un marocchino di 36 anni utilizzava come singolare nascondiglio della droga, che calava di sotto con una corda alla cui estremità legava il sacco con lo stupefacente.

Il singolare sistema per calare la droga

Il singolare sistema per calare la droga
(Foto by Cesni)

I carabinieri hanno sequestrato 17 chili e mezzo di hashish, oltre a 77 grammi di cocaina. Il marocchino – clandestino, già noto alle forze dell’ordine e senza fissa dimora – è stato arrestato per detenzione di droga finalizzata allo spaccio: oggi sarà interrogato in carcere a Bergamo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 10 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA