Caso Yara, c’è anche la Bbc  In preparazione un documentario
Il campo di Chignolo d’Isola dove è stato trovato il corpo di Yara

Caso Yara, c’è anche la Bbc

In preparazione un documentario

Il caso dell’omicidio di Yara Gambirasio e le indagini che hanno condotto all’arresto di Massimo Bossetti hanno suscitato molto interesse non solo in Italia, ma anche all’estero.

Una troupe della Bbc, l’autorevole emittente televisiva inglese, si trovava in Procura a Bergamo per intervistare il pm Letizia Ruggeri. I membri dell’équipe non hanno voluto rilasciare dichiarazioni, ma secondo indiscrezioni la Bbc avrebbe intenzione di realizzare un documentario sul caso Yara. Non è la prima votla che la vicenda oltrepassa i confini nazionali: dopo la televisione francese, il quotidiano inglese «The Guardian» e ora la Bbc.

A catturare l’attenzione è stata in particolare l’indagine condotta sul Dna, con la raccolta di oltre 20 mila campioni salivari tra la popolazione, alla ricerca del profilo corrispondente a quello trovato sugli indumenti della vittima e chiamato Ignoto 1. Poi, i colpi di scena: la scoperta che il padre biologico di Ignoto 1 era Giuseppe Guerinoni, l’autista di Gorno morto nel 1999, e la sua conseguente riesumazione. Fino all’epilogo dello scorso mese di giugno, con il fermo per omicidio di Massimo Bossetti, in carcere ormai da quasi 9 mesi.

Intanto, proprio in queste ore, c’è attesa per la decisione del Tribunale del Riesame di Brescia sull’istanza di scarcerazione presentata da Massimo Bossetti tramite il suo legale, Claudio Salvagni. I giudici dovrebbero decidere a breve se accogliere o respingere la richiesta. Sono già quattro i «no» incassati dalla difesa del muratore di Mapello in tema di scarcerazione: due dal gip, uno dallo stesso Riesame e uno dalla Corte di Cassazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA