Cercano di sfuggire a morsi Due arrestati per lesioni

Cercano di sfuggire a morsi
Due arrestati per lesioni

Hanno difeso la loro pessima condotta in ogni modo, persino con i denti. E non in senso figurato.

Protagonisti due persone pizzicate in due distinti episodi lunedì 7 settembre a Curno e a Boccaleone: entrambi hanno cercato di evitare l’arresto persino mordendo commesse, vigilantes e carabinieri. La prima a finire in manette è stata D. L., albanese di 49 anni, incensurata, con l’accusa di tentata rapina e lesioni al negozio Oviesse di Curno. Ha cercato di allontanarsi dal negozio con capi d’abbigliamento per un centinaio di euro ma è stata tradita dall’allarme antitaccheggio. Ha spintonato chi ha cercato di fermarla, mordendo una delle due intervenute. Processata in direttissima ha patteggiato dieci mesi e 24 giorni di reclusione, con pena sospesa.

È invece finito in carcere dopo la convalida in direttissima un marocchino di 32 anni senza fissa dimora, accusato di resistenza fermato dai carabinieri a Boccaleone per un controllo. L’uomo ha ingoiato qualcosa che teneva nella mano destra, i militari hanno cercato d’impedirglielo e lui ne ha morso uno. Già arrestato per lo stesso reato meno di un mese fa, per lui è scattato il carcere.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 9 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA