Cividino, muore travolto dal treno  Cercava lumache vicino ai binari
Il luogo della tragedia (Foto by Giornale di Brescia)

Cividino, muore travolto dal treno
Cercava lumache vicino ai binari

Tragedia nella serata del 2 ottobre a Cividino di Castelli Calepio. Vittima un 44enne, Alberto Rizzi, padre di due figli, che stava camminando nei pressi della ferrovia.

Tutto è successo verso le 22. Le cause e la dinamica della disgrazia sono ancora in corso d’accertamento da parte della Polfer di Brescia, intervenuta per i rilievi e le indagini del caso insieme ai carabinieri di Grumello del Monte.

L’uomo stava camminando nei pressi del passaggio a livello, a circa 200 metri dal confine con Palazzolo (Brescia), e non lontano dalla sua casa al Villaggio Morosini di Cividino, frazione di Castelli Calepio: secondo una prima ricostruzione stava cercando lumache, la sua passione. Vicino ai binari avrebbe perso l’equilibrio, finendo sotto un convoglio proveniente da Brescia.

Il treno s’è fermato subito e sono scattati i soccorsi. Sul posto ambulanze, vigili del fuoco, carabinieri e Polfer, ma per la vittima non c’è stato nulla da fare.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola domenica 4 ottobre 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA