Condizionatori e doppi vetri in 180 case Sacbo anticipa gli interventi di mitigazione

Condizionatori e doppi vetri in 180 case
Sacbo anticipa gli interventi di mitigazione

«Sacbo procederà alla valutazione di nuovi interventi di mitigazione nelle aree più prossime al sedime aeroportuale, esposte a maggiori livelli di inquinamento acustico». Inizia così il comunicato della società di gestione dello scalo di Orio al Serio.

La decisione - precisano da Sabo - «è stata assunta dal consiglio di amministrazione che, pure in assenza della Zonizzazione Acustica, ha voluto ribadire lo spirito di attenzione al territorio che ha sempre contraddistinto la società di gestione».

«Com’è noto, infatti, le prescrizioni connesse alla realizzazione delle opere di mitigazione ambientale - spiega Sacbo nel comunicato - sono direttamente correlate alla Zonizzazione Acustica, che il Consiglio di Stato ha confermato necessitare di un procedimento di Vas (valutazione ambientale strategica) per la sua definizione. Preso atto della difficoltà di stabilire con precisione i tempi necessari per la conclusione del procedimento delineato dalla giurisprudenza, Sacbo ha ritenuto di non prolungare ulteriormente i tempi di intervento».

In particolare si procederà «all’effettuazione di sopralluoghi, definizione e progettazione di interventi di sostituzione infissi e impianti di condizionamento aria in circa 180 abitazioni site nei comuni di Orio al Serio, Grassobbio, Seriate e Bagnatica».

Sottolinea la Sabo: «Come per i precedenti interventi effettuati nel corso del 2013, il ruolo delle amministrazioni comunali sarà di primaria importanza sin dalle prime fasi di verifica e conferma delle abitazioni individuate e si estenderà nelle successive fasi di contatto con i proprietari e coordinamento con i tecnici di Sacbo per l’effettuazione dei sopralluoghi, determinanti per la definizione e progettazione degli interventi».

La valutazione, determinazione e supporto alla progettazione degli interventi di mitigazione relativi agli infissi è stata affidata, come per gli interventi già realizzati, al Centro Nazionale delle Ricerche - Istituto per le Tecnologie delle Costruzioni.

La pubblicazione del bando di partecipazione da parte di Sacbo, previa condivisione con le amministrazioni interessate, è prevista in primavera, così da poter effettuare i primi sopralluoghi presso le abitazioni che vi aderiranno nel corso dell’estate.

«Obiettivo - conclude Sacbo - è quello di concludere le progettazioni degli interventi, sia relativi agli infissi che agli impianti di condizionamento aria, entro l’autunno 2015».

Grassobbio (


© RIPRODUZIONE RISERVATA