Conte riunisce capi delegazione e ministri  «Uniamo le forze per superare la crisi»

Conte riunisce capi delegazione e ministri
«Uniamo le forze per superare la crisi»

Una riunione mel pomeriggio di sabato 24 ottobre tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte i capi delegazione della maggioranza e i ministri. Sul tavolo le nuove misure che dovrebbero confluire nel Dpcm ma anche la situazione di Napoli dopo gli incidenti di venerdì sera.

Il premier si è anche appellato alla collaborazione e, rivolgendosi agli artigiani, ha spiegato che «il cantiere della nuova Italia è aperto e per questo avremo bisogno dell’aiuto e della collaborazione vostra e di tutti gli italiani. Uniamo le forze nel segno della fiducia reciproca per cambiare l’Italia e renderla più moderna e per fare in modo di non lasciare indietro nessuno».

Per David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo, «senza un pieno coinvolgimento delle parti sociali e di realtà impegnate come Cna, risulterebbe difficile costruire politiche in grado di rispondere con efficacia ai bisogni dei cittadini», ricordando che «il Recovery Fund è un’opportunità che l’Italia non deve lasciarsi sfuggire. Un’occasione senza paragoni per poter risolvere i problemi strutturali del Paese. C’è bisogno di progetti, di creare lavoro, di sostenere il benessere perché la questione sociale non è un’invenzione».

Un invito alla collaborazione, che il presidente di Cna Daniele Vaccarino ha voluto estendere a tutte le organizzazioni, alle associazioni del mondo dell’artigianato, del commercio, dell’industria, dell’agricoltura, del mondo delle Cooperative e ai sindacati dei lavoratori, affinchè si possano definire in modo unitario poche ma significative proposte per il Governo e il Parlamento per affrontare questa grande crisi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA