Da giovedì sera arriva il maltempo: le maggiori criticità previste in pianura

Da giovedì sera arriva il maltempo:
le maggiori criticità previste in pianura

«A seguito delle forte precipitazioni che, dalla serata di giovedì 14 maggio, interesseranno buona parte del territorio, la Sala operativa della Protezione civile regionale ha emesso un avviso di criticità elevata per rischio idrogeologico sull’aera nord-ovest della regione».

Lo ha fatto sapere l’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, spiegando che l’attenzione è massima in particolare su tutta l’area Expo, dove è già pronta l’attivazione di Piani di emergenza ad hoc. «Grazie ai presidi fissi dei nostri volontari - ha aggiunto - attorno al sito potremo intervenire direttamente con tutto il sistema che verrà attivato in caso di emergenza. Siamo, evidentemente, pronti anche a fronteggiare l’eventuale esondazione a Milano nord di Lambro e Seveso”.

La Sala operativa comunica che «dal tardo pomeriggio di giovedì 14 un intenso sistema frontale farà progressivamente il suo ingresso sulla Lombardia. Pertanto, a partire dal tardo pomeriggio-sera di oggi, ma soprattutto dalle prime ore di venerdì 15 maggio, è previsto lo sviluppo di nuclei temporaleschi di moderata/forte intensità sia sulla fascia prealpina che di pianura e precipitazioni diffuse, a prevalente carattere temporalesco, particolarmente intense nella fascia compresa tra l’alta pianura occidentale e la fascia pedemontana delle province di Varese e Como. Rinforzi di vento dai quadranti orientali prevalentemente sulla fascia di pianura nella parte centrale della giornata di venerdì 15 in attenuazione in serata. Fase acuta da mezzanotte di stasera a mezzanotte di venerdì.

La nota, in particolare, con decorrenza dalle ore 20 di giovedì 14 e fino a revoca, registra: un’elevata criticità per rischio idraulico sulla Pianura occidentale (Bg, Co, Cr, Lc, Lo, MB, Pv, So, Va); una moderata criticità per rischio idraulico sulla Pianura orientale (Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova) e sulle Prealpi centrali (Bg, Lc); moderata criticità rischio idrogeologico sul Nord Ovest (Co, Lc, So, Va), Garda e Valcamonica (Bs) e Prealpi centrali (Bg, Lc); moderata criticità rischio temporali forti sul Nord Ovest (Co, Lc, So, Va), Pianura Occidentale (Bg, Co, Cr, Lc, Lo, Mb, Mi, Pv, Va), Pianura orientale (Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova), Garda e Valcamonica e Prealpi centrali (Bg, Lc, Bs); moderata criticità rischio vento forte sulla Pianura occidentale (Bg, Co, Cr, Lc, Lo, MB, Pv, So, Va) e sulla Pianura orientale (Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova).

In previsione della intensificazione delle precipitazioni, a partire dalla serata di oggi, 14 maggio, la Sala operativa suggerisce ai presidi territoriali di prestare attenzione e un’adeguata attività di sorveglianza: ai possibili effetti di esondazione di corsi d’acqua, con particolare attenzione ai Comuni insistenti sulle aste del reticolo idraulico nord milanese (bacini Olona, Bozzante, Lura, Guisa e Groane, Seveso, Lambro, Molgora e Trobbie) e del reticolo idraulico minore in concomitanza anche di rovesci più intensi, dove si potranno raggiungere livelli di elevata criticità; al possibile riattivarsi di fenomeni franosi in zone assoggettate a tale rischio. Si suggerisce, dove ritenuta necessaria, l’intensificazione dell’attività di monitoraggio e l’attuazione di tutte le misure previste nella Pianificazione di Emergenza locale e/o specifica; agli scenari di rischio temporali (rovesci intensi, fulmini, grandine e raffiche di vento) soprattutto in concomitanza di eventi all’aperto a elevata concentrazione di persone e in prossimità di zone alberate, impianti elettrici, impalcature e cantieri; a eventuali impalcature, carichi sospesi, strade alberate, al traffico stradale nei tratti più soggetti alle raffiche di vento forte e problemi alla sicurezza dei voli amatoriali, della navigazione a vela sui grandi laghi, degli impianti di risalita a fune in montagna, nonché alla rete elettrica e telefonica.

Si raccomanda inoltre di segnalare ogni evento significativo al Numero verde della Sala operativa: 800.061.160.


© RIPRODUZIONE RISERVATA