Val Seriana, disegnate insieme a noi la mappa degli spazi da riempire

Val Seriana, disegnate insieme a noi
la mappa degli spazi da riempire

Ci sono tanti immobili pubblici da riempire: mandateci le vostre segnalazioni. Cominciamo dalla Valle Seriana.

Ci sono contenitori che per anni hanno ospitato funzioni pubbliche importanti per le comunità, e che ora sono in attesa di contenuti nuovi. Un fenomeno diffuso nelle città di medie e grandi dimensioni, ma anche in tanti comuni della nostra provincia. L’esempio di Clusone è a suo modo significativo: l’inchiesta de L’Eco di Bergamo sul tribunale che non c’è più (ma che continua a costare 88 mila euro l’anno) è solo la punta di un iceberg. E pensare che il nostro territorio ha fame di spazi e luoghi, e lo sanno bene le decine di associazioni che bussano di porta in porta alla ricerca di luoghi per le loro attività.

A Clusone per esempio c’è anche l’ex stazione di Ponte Selva, l’edificio dopo la prima curva della Selva salendo da Bergamo direzione Clusone. Ma anche l’ex stazione ferroviaria di piazzale Repubblica si trova su un terreno demaniale, là dove Sab ha ora uffici e deposito. E ancora, la palazzina che fino all’anno scorso ospitava uffici ed ambulatori dell’Asl, sopra piazza Sant’Anna. Li trovate in questa mappa.

Mappa che vi chiediamo di aiutarci a rendere sempre più completa e a suo modo viva: segnalateci gli immobili pubblici dei vostri paesi che sono vuoti o potrebbero essere riempiti con nuove funzioni. Cominciamo da Clusone e dalla Valle Seriana un tentativo di riempire questi «buchi neri» del nostro territorio. Inviateci quindi le vostre segnalazioni, con tutti i dati possibili, alla mail [email protected]. Questa mappa la faremo insieme, pezzo dopo pezzo, alla ricerca di contenuti per i contenitori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA