Mercoledì 17 Settembre 2014

Donne e uomini capaci di Eucaristia

La Lettera pastorale del Vescovo

Il vescovo Francesco Beschi
(Foto by Yuri Colleoni)

Sarà presentata venerdì prossimo all’assemblea diocesana la nuova Lettera Pastorale del Vescovo di Bergamo, mons. Francesco Beschi, insieme ai sussidi pastorali che la accompagnano, consegnata oggi alla assemblea del clero.

La Lettera che sarà presentata ai rappresentanti laici delle parrocchie riuniti in Seminario per l’Assemblea ha come titolo «Donne e uomini capaci di Eucaristia». È evidente la continuità con il cammino iniziato lo scorso anno con «Donne e uomini capaci di Vangelo» che ha aperto il percorso triennale di attenzione alla catechesi degli adulti. Tale cammino continua e sfocia nell’itinerario formativo biennale promosso dall’Ufficio Catechistico per i catechisti degli adulti, che inizierà nei prossimi mesi.

L’icona biblica da cui parte la nuova lettera pastorale “Donne e uomini capaci di Eucaristia” è il testo di Atti 2,42-48: “Erano perseveranti nell’insegnamento degli apostoli e nella comunione, nello spezzare il pane e nelle preghiere. Un senso di timore era in tutti, e prodigi e segni avvenivano per opera degli apostoli. Tutti i credenti stavano insieme e avevano ogni cosa in comune; vendevano le loro proprietà e sostanze e le dividevano con tutti, secondo il bisogno di ciascuno. Ogni giorno erano perseveranti insieme nel tempio e, spezzando il pane nelle case, prendevano cibo con letizia e semplicità di cuore, lodando Dio e godendo il favore di tutto il popolo. Intanto il Signore ogni giorno aggiungeva alla comunità quelli che erano salvati.”

L’icona artistica che illustra il brano di Atti è di don Carlo Tarantini dal titolo “Un cuor solo e un’anima sola”. Anche qui un filo rosso lega in continuità di cammino questa opera con l’immagine dello scorso anno: il Gesù Maestro con i discepoli nell’antica opera del Beato Angelico del Sermone della Montagna è come se si rispecchiasse nella moderna immagine della Chiesa radunata da Cristo, dipinta da un sacerdote della nostra diocesi.

Il sussidio “Un cuor solo e un’anima sola” viene proposto per aiutare e sostenere la riflessione e la catechesi degli adulti nelle varie occasioni di formazione. 12 schede che delineano alcuni tratti della comunità cristiana che è innanzitutto convocata attorno all’Eucarestia, come comunità che celebra. Dalla celebrazione liturgica e dall’incontro con Cristo la comunità trae alimento per il proprio essere Chiesa.

Il sussidio è frutto del lavoro di un’équipe, formata da sacerdoti e laici afferenti al Vicariato per i Laici e per la Pastorale (ufficio catechistico e sezione apostolato biblico, ufficio liturgico, ufficio pastorale età evolutiva, SAS servizio assistenza sale, Fondazione Adriano Bernareggi, sant’alessandro.org) con competenze ed esperienze diverse.

Lo strumento, ancora a schede, ha visto una ulteriore rivisitazione nella forma, ascoltando le indicazioni che sono giunte da diversi sacerdoti. Le pagine saranno 8 per scheda (lo scorso anno erano 16), in formato A5, e contengono una pluralità di approcci e linguaggi in modo da garantire diverse angolature. Le 12 schede (lo scorso anno erano 10) avranno una struttura articolata non più a contenuti tematici ma in 6 momenti, come ipotetica struttura di un incontro.

Il materiale è scaricabile dal sito della diocesi www.diocesibg.it

© riproduzione riservata