Egidio e l’amore per il suo cane
Morto per salvarlo dal burrone - Video

Il 41enne di Verdellino precipitato venerdì pomeriggio in provincia di Viterbo.

Egidio e l’amore per il suo cane Morto per salvarlo dal burrone - Video

Era originario di Verdello, ma abitava a Verdellino in via Giotto 5. Lavorava a Bergamo nella sede centrale di Ubi Banca. Egidio Locatelli, 41 anni, è morto venerdì a Vulci, in provincia di Viterbo, mentre cercava di salvare uno dei suoi due cani caduto in un dirupo. Si trovava in vacanza insieme alla moglie Francesca Colpani, anche lei originaria di Verdello, e ai suoi due cani, un Beagle e un Setter irlandese, aveva deciso di visitare il parco naturalistico e archeologico di Vulci. Nel video pubblicato sulla pagina Facebook di Etruria Oggi le immagini dell’intervento.

Egidio Locatelli stava percorrendo un sentiero quando uno dei suoi cani è sfuggito al suo controllo ed è corso oltre la staccionata che, in quel punto del parco, delimita la scarpata di un burrone, molto stretta e ricca di vegetazione. A questo punto, secondo quanto ricostruito dagli uomini del Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico del Lazio, il cane deve essere precipitato subito nel dirupo, alto circa 30 metri. L’uomo ha superato la staccionata per rendersi conto del punto preciso dove il cane era caduto, per poi valutare come riuscire a raggiungerlo. Ed è forse sporgendosi che ha messo male un piede ed è precipitato anche lui nel vuoto, finendo poi nell’alveo roccioso del fiume Fiora. Il tutto è avvenuto di fronte agli occhi della moglie che non ha potuto fare nulla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA