Expo cerca addetti per le biglietterie «Oltre 250 operatori per 100 casse»

Expo cerca addetti per le biglietterie
«Oltre 250 operatori per 100 casse»

CoopCulture, la cooperativa che si è aggiudicata i servizi di biglietteria e accoglienza di Expo, ha reso noto che ai quattro varchi dell’Esposizione saranno attive cento biglietterie, per oltre 250 addetti.

Cooperativa specializzata nella gestione di servizi museali in Italia, CoopCulture con oltre 1000 dipendenti gestisce circa 13 milioni di visitatori l’anno. Tra i siti che gestisce, Colosseo, Domus Area, Pompei, Ercolano, Scuderie del Quirinale, del Museo d’arte contemporanea a Napoli, Palazzo Ducale a Venezia.

Per Expo la cooperativa prevede l’attivazione di oltre 100 casse nei 4 varchi di apertura, dove saranno impegnati più di 250 dipendenti che copriranno l’intera durata dell’evento, dalle 9.30 di mattina alle 21.30, 7 giorni su 7. «La squadra che andremo a costituire dovrà essere impeccabile, perché sappiamo quanto un buon approccio possa determinare il giudizio degli utenti su tutto l’evento - ha detto il presidente, Giovanna Barni -. Faremo una selezione anche attraverso le Università e le Associazioni che operano nei beni culturali».

«Garantiamo contratti adeguatamente retribuiti – ha aggiunto –, con un investimento da parte nostra anche in formazione con tutor e supervisor. Al termine dell’esperienza avremo a disposizione nuove figure professionali che potranno con più facilità trovare altre opportunità di lavoro, anche al nostro interno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA