Expo, mancano 16 giorni all’apertura Più visitatori del previsto: attesi 23 milioni

Expo, mancano 16 giorni all’apertura
Più visitatori del previsto: attesi 23 milioni

Già venduta quasi la metà dei 20 milioni di biglietti previsti. L’assessore regionale Sala: dovremo rivedere in rialzo la previsione del numero di visitatori.

«A 16 giorni dall’apertura di Expo 2015 – ha detto l’assessore all’Expo Fabrizio Sala, durante un’intervista in diretta all’emittente britannica Cnbc – è già stata venduta quasi la metà dei 20 milioni di biglietti che avevamo previsto, tanto che dovremo rivedere al rialzo le previsioni fino a 23 milioni di visitatori». «Expo – ha aggiunto – sarà un’occasione di contatti e internazionalizzazione senza precedenti per le nostre imprese. Basti pensare che, all’Expo di Shanghai, erano presenti 42 padiglioni nazionali, qui saranno 53, nonostante l’area espositiva sia di dimensioni inferiori».

«Il tessuto sociale lombardo dovrà essere bravo a sfruttare l’indotto di Expo, già stimato in diversi miliardi di euro, e, se possibile, incrementarlo – ha aggiunto l’assessore, in diretta alla Cnbc –. Oltre, ovviamente, ai lasciti immateriali, Expo avrà anche dei lasciti materiali. Tra questi c’è l’Ecosistema Digitale E015: è una piattaforma digitale a cui le imprese possono accedere per fornire e prelevare dati. Attraverso il flusso di informazioni provenienti dai sensori collocati negli aeroporti, lungo le principali vie di traffico, con un’apposita app si può sapere se e dove ci sono difficoltà di circolazione, quali percorsi è più opportuno scegliere e, una volta arrivati a Milano, conoscere quante sono le biciclette del bike-sharing presenti e disponibili negli stalli in città».

E015 potrà essere applicato a sanità e sicurezza: «Stiamo lavorando - ha concluso Sala - per l’inserimento in E015 dei musei milanesi e lombardi, con la possibilità di offrire indicazioni su costi dei biglietti, code e orari d’apertura, ma in futuro le applicazioni potranno essere molteplici: dalla sicurezza alla sanità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA