Mercoledì 17 Aprile 2013

Fikri, la fidanzata sarà interrogata
Gorno, confermata tesi padre-figlio

Sarà di nuovo sentita dagli inquirenti Fatija Sabri, l'ex fidanzata di Mohammed Fikri, scagionato dall'accusa di omicidio e ora indagato per favoreggiamento.

Intanto proseguono le analisi di laboratorio eseguite dopo la riesumazione della salma di Giuseppe Guerinoni. I primi risultati confermerebbero le conclusioni già formulate dagli inquirenti, anche se per giungere a un esito definitivo i consulenti del pm hanno ancora quasi due mesi di tempo.

Ma perché gli inquirenti si ostinano a cercare un presunto figlio illegittimo di Giuseppe Guerinoni, figlio che oggi dovrebbe avere circa cinquant'anni? Se davvero l'assassino di Yara è un parente di quest'uomo, perché non cercare un nipote, dunque una persona più giovane? Sono in molti a porsi questa domanda, ma gli scienziati sono convinti: non può che essere un legame padre-figlio quello che lega i profili genetici di Giuseppe Guerinoni e «ignoto 1» (così è stato «battezzato» l'individuo che ha lasciato tracce biologiche sugli indumenti di Yara).

A testimoniarlo ci sono gli accertamenti compiuti sul cromosoma Y, quello che si trasmette di padre in figlio. L'Y di Guerinoni e quello di «Ignoto 1» sono identici, secondo gli esperti della polizia scientifica e i consulenti del pm Letizia Ruggeri. Ma non è tutto: altre analisi compiute sui cromosomi – e dunque sul patrimonio genetico che i genitori tramandano ai propri eredi biologici – hanno permesso di concludere che tra Guerinoni e l'individuo più ricercato d'Italia esiste una relazione padre-figlio.

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 17 aprile

a.ceresoli

© riproduzione riservata