Domenica 28 Agosto 2011

Finisce fuori strada con la sua jeep
Muore 64enne di San Giovanni B.

È finita fuori strada mentre era al volante della sua Jeep e si è ribaltata in un fosso. È morta così, venerdì mattina 26 agosto in Toscana, una donna originaria della frazione Grumo di San Giovanni Bianco. Si chiamava Caterina Boffelli, aveva 64 anni e viveva da trent'anni a Montieri, in provincia di Grosseto, con la sua famiglia. Intorno alle 11,30 la donna percorreva la strada provinciale «Pavone», quando all'uscita di una curva ha perso il controllo della sua Jeep Cherokee mentre da Massa Marittima stava tornando a Montieri. Era di rientro dopo aver partecipato al funerale di una sua conoscente a Massa Marittima.

Il fuoristrada si è ribaltato un paio di volte, in uno strapiombo di circa cinque metri, schiantandosi contro una grossa pianta. Sembra non esserci dubbio che l'incidente sia stato causato da un malore, che avrebbe colpito all'improvviso la donna: sull'asfalto, infatti, non sono stati trovati segni di frenata. L'allarme è stato lanciato da alcuni automobilisti, che hanno visto la Jeep uscire di strada. Sul posto è arrivato anche l'elisoccorso, ma la donna era deceduta sul colpo.

Caterina Boffelli era nativa della frazione Grumo di San Giovanni Bianco. Viveva in Toscana da un trentennio, ma tornava nella nostra provincia almeno un paio di volte all'anno, per far visita all'anziana madre Graziella, 89 anni, e alla sorella minore Francesca, 62, entrambe residenti a San Pellegrino Terme. Lasciò la Valle Brembana negli anni Settanta, quando conobbe e si sposò con Andrea Biagi, collega di lavoro. Entrambi hanno svolto per anni l'attività di contabili per la Solmine, importante azienda chimica con sede in Toscana, spostandosi di frequente.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata