Martedì 04 Marzo 2014

Fino a 6 metri di neve sulle piste

Col Carnevale atteso il pienone

La seggiovia Valtorta-Piani di Bobbio
(Foto by Andreato Foto)

Più che il ponte per il Carnevale romano sarà il fine settimana dedicato a quello ambrosiano ad attirare clienti nelle stazioni sciistiche delle Orobie. E la speranza di tutti gli operatori è che finalmente il tempo cambi direzione, offrendo sole soprattutto nei weekend.

Valle Seriana e Val di Scalve

«In alta Valle Seriana e in Valle di Scalve su otto fine settimana solo uno e mezzo è stato di sole. Questa situazione, unita all’eccezionale innevamento in quota, che ha provocato la chiusura di alcune strade provinciali per pericolo valanghe, con le conseguenze a tutti note, sono stati i due fattori negativi che hanno caratterizzato, fino ad oggi, alcune stazioni invernali bergamasche».

A Lizzola si scia su tutte le piste, con esclusione della pista del Sole, e il manto nevoso è compreso tra il metro e trenta e i 3 metri in quota. A Monte Pora e in Presolana tutte aperte le piste da sci con un manto nevoso compreso tra i 60 centimetri, il metro e ottanta e i metri 2,70 sulle piste alte. Oltre il passo Presolana, eccezionale innevamento sulle piste di Colere dove l’altezza del manto nevoso misura 70 centimetri in paese, metri 2,50 al Polzone e circa sei metri ai 2.200 metri della sommità delle piste. Tutte percorribili e ben battute le piste da sci. Tutte percorribili anche le piste di sci nordico di casa Corti a Valbondione, degli Spiazzi di Gromo e agli Abeti di Schilpario.

Valle Brembana

Punta molto sul fine settimana col Carnevale ambrosiano anche la Valle Brembana, dove funzionano a pieno ritmo le stazioni sciistiche di Brembo Ski (Foppolo, Carona e San Simone), di Valtorta-Piani di Bobbio e Piazzatorre. A Foppolo sono aperte otto piste, sei a Carona e dieci a San Simone, con il manto nevoso che arriva anche a tre metri e mezzo. «Le difficoltà maggiori arrivano dal maltempo – spiega il sindaco di Foppolo Beppe Berera, presidente anche della Brembo Super Ski, la società di gestione degli impianti – ma già da domani (oggi per chi legge, ndr) la situazione dovrebbe migliorare e si prospetta un periodo di tempo più stabile. Gli alberghi stanno lavorando, anche con gli stranieri».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo di martedì 4 marzo

© riproduzione riservata