Sabato 14 Maggio 2011

Gerosa, aula invasa dalle api
Scuola evacuata per due ore

Nelle antiche biblioteche i topi, si sa, rosicchiano le pagine dei libri. A Gerosa, invece, un altro tipo di animale ha fatto visita alla biblioteca delle elementari: l'ape. Nella notte tra giovedì e venerdì uno sciame di api, infatti, ha invaso un'aula della scuola. A trovare le centinaia di ospiti col pungiglione è stato il bidello.

«All'apertura, nell'aula-biblioteca utilizzata da entrambe le pluriclassi, il bidello ha trovato centinaia di api – spiega un'insegnante –. Subito abbiamo aperto le finestre e un gran numero di api ha abbandonato l'aula, mentre le restanti, che parevano addormentate, facevano da tappezzeria alle pareti e al soffitto. Abbiamo avvisato i genitori di alcuni bambini allergici e uno dei 21 alunni è stato portato a casa per sicurezza».

Le insegnanti, dopo aver contattato il preside Franco Ambrosi, hanno chiesto ospitalità nell'asilo al piano sottostante. La scuola è stata raggiunta in pochi minuti dal preside e da un apicoltore locale avvisato dal Comune. L'operazione è stata compiuta con successo e in un paio d'ore la situazione è tornata alla normalità.

«Lo sciame ha probabilmente raggiunto l'aula tramite la fessura del cassonetto della tapparella, perché porte e finestre erano chiuse – prosegue l'insegnante –. L'esperto ha precisato che lo sciame era stato abbandonato dall'ape regina e molto probabilmente si trovava in stato di denutrizione da più giorni, per questo centinaia di api non hanno seguito l'altra parte dello sciame all'apertura delle finestre».

«La situazione non era preoccupante e solo un'aula è stata invasa dalle api. Gli altri locali erano liberi, ma per sicurezza abbiamo dato l'ok all'ingresso degli alunni solo al termine dell'operazione», precisa il dirigente.

a.ceresoli

© riproduzione riservata