Gioco d’azzardo, piaga dilagante Bruciati 24 miliardi di euro all’anno

Gioco d’azzardo, piaga dilagante
Bruciati 24 miliardi di euro all’anno

«Federconsumatori è impegnata con altri attori (Asl di Bergamo, Comune di Bergamo, diverse associazioni di volontariato, sindacato pensionati Cgil e Cisl) - attraverso progetti mirati - a contrastare il fenomeno “dell’azzardo legale” che è diventato il passatempo preferito di molte, troppe persone, spesso deboli sul piano personale e sociale, con conseguenze a volte devastanti sul piano umano ed economico per le persone stesse e i loro familiari».

«Dal nostro osservatorio riscontriamo che il fenomeno ha assunto in questi ultimi tempi una dimensione preoccupante. Gli italiani perdono ogni anno circa 24 miliardi di euro, siamo quarti in questa invidiabile classifica dopo Usa, Cina e Giappone».

«Il diffondersi in modo esponenziale sul nostro territorio di locali con slot machine e videopoker, la sempre più capillare e pervasiva proposta nei bar, negli autogrill, nei supermercati di acquisto di gratta&vinci, la pubblicità televisiva di sistemi di gioco on line sono incentivi preoccupanti che vanno osservati e possibilmente contrastati. L’Italia sta diventando un “Casinò diffuso” che permea la vita quotidiana».

«Il punto di osservazione è certamente di tipo medico, ma anche sociale ed economico e per ognuno di questi aspetti va ricercata una risposta. Su tutto aleggia il tema della crisi economica e sociale che ha colpito duramente il nostro Paese in questi anni.

«Per questo è necessaria una lungimirante risposta politica da parte di Governo e Parlamento che guardi meno alle entrate dell’Erario e osservi di più gli effetti umani, sociali ed economici del diffondersi del “gioco d’azzardo legalizzato”. Senza un impegno da parte del Governo e Parlamento, tutte le lodevoli iniziative in campo non produrranno effetti positivi e destinati a durare nel tempo».

Federconsumatori Bergamo


© RIPRODUZIONE RISERVATA