Venerdì 20 Dicembre 2013

Grillini in corsa per PalaFrizzoni

In lizza ci sono Gregorelli e Zenoni

Fabio Gregorelli, geometra progettista

Un «faccia a faccia» virtuale tra i due possibili candidati sindaci del Movimento 5 Stelle: sotto l’albero di Natale, gli attivisti e i simpatizzanti scopriranno il nome di chi correrà per la guida di Palazzo Frizzoni. La prima «scrematura» su Liquid feedback – circa 60 i votanti - ha lasciato in gioco Fabio Gregorelli e Marcello Zenoni.

Tra pochi giorni, «ne resterà solo uno». E Zenoni, che ha una figlia di otto mesi, ha scherzato: «Mia moglie è preoccupata che se vengo scelto avrò ancora meno tempo da passare in famiglia, e quindi fa il tifo per Gregorelli». Lui, «l’avversario», racconta: «Fin da piccolo sentivo le persone lamentarsi su come andavano le cose, ma in 40 anni nessuno si è mosso. Quindi, o si agisce o è meglio andare in spiaggia a vendere banane, che almeno non si pagano continue tasse senza avere indietro i servizi».

Volti nuovi nel panorama politico, entrambi i possibili candidati alla poltrona di Franco Tentorio sono dei professionisti. Gregorelli, 43 anni, sposato e padre di due bambine, è geometra progettista. Zenoni, di tre anni più giovane, è architetto. Anche lui sposato, ha due figlie. Parti attive del Movimento di Grillo, la questione della democrazia e della partecipazione è parte integrante dei loro discorsi. Il programma elettorale, infatti, sarà «scritto» con la cittadinanza. Ma, entrambi, hanno già in mente alcune di quelle che potrebbero essere - in caso di vittoria - le priorità.

«Se non dovesse trovarsi prima una soluzione - ha esordito Fabio Gregorelli - ritengo fondamentale sistemare la questione di Largo Barozzi. L’area del vecchio ospedale è talmente importante e vincolante che può cambiare il volto della città». Stessa attenzione per l’area è stata manifestata da Marcello Zenoni: «È un mix di problemi e opportunità».

© riproduzione riservata