Lunedì 18 Febbraio 2013

I cambiamenti demografici
hanno cambiato anche la città?

Un indice di vecchiaia particolarmente alto - 180 anziani ogni 100 giovani! -, un ricambio della popolazione attiva particolarmente basso, la crescita degli immigrati (siamo circa al 15%). Sono questi le principale caratteristiche dell'andamento demografico della nostra città, da anni tra le più «vecchie» dell'intera Lombardia, se non la più vecchia.

Ma questi cambiamenti demografici - a vostro avviso - hanno anche innescato qualche cambiamento culturale? Secondo voi, quali sono i valori che oggi caratterizzano la nostra città? Noi bergamaschi siamo cambiati? E se si, come? Quali sono le «mosse» che dovrenno fare per il futuro? Bergamo deve puntare a diventare più numerosa oppure deve «ridursi» per evitare che l'incremento di popolazione aumenti anche i problemi?

Ascolta la provocazione del presidente di Ipsos, Nando Pagnoncelli (nel video allegato), e commenta sul blog de L'EcoLab

a.ceresoli

© riproduzione riservata