Giovedì 16 Agosto 2012

Il cane rischia lo strangolamento
Lo salva la prontezza della padrona

Un cane ha rischiato di morire strangolato quando le porte dell'ascensore si sono chiuse all'improvviso, la sua padrona è scesa e lui è rimasto al terzo piano con il guinzaglio rimasto bloccato nelle porte.

È successo in un condominio di via Verdellino a Osio Sotto, dove una donna di 88 anni stava uscendo di casa per andare a fare la spesa con il suo cagnolino maltese, legato con un guinzaglio telescopico. La pensionata era sull'ascensore ma il cagnolino non c'era ancora salito quando qualcuno ha premuto il pulsante di chiamata, le porte si sono chiuse e la cabina ha cominciato a scendere. Il guinzaglio si è srotolato mentre il cagnolino, rimasto sul pianerottolo del terzo piano, veniva tirato contro le porte chiuse.

La sua padrona disperata è riuscita a fermare l'ascensore solo quando era a metà tra pianterreno e piano interrato, restando così bloccata. Qualcuno ha visto cosa stava accadendo e ha dato l'allarme. I vigili del fuoco hanno prima aperto a forza le porte dell'ascensore al terzo piano, tagliando il guinzaglio e liberando il cagnolino, che perdeva molto sangue dal collo ed era in fin di vita. Poi sono riusciti a far ripartire l'ascensore liberando anche l'anziana, debilitata dal caldo e dallo spavento.

La pensionata si è ripresa poco dopo, e non c'è stato bisogno di un intervento medico. Il cane e' stato portato da un veterinario: se la caverà.

a.ceresoli

© riproduzione riservata