Venerdì 07 Ottobre 2011

In cassa soltanto 2.200 euro
«Non possiamo pagare i docenti»

In tutto 2.200 euro. È quanto rimasto nelle casse del Circolo didattico di Caravaggio di cui fanno parte la scuola elementare «Merisi», le scuole dell'infanzia «San Bernardino» e «La Margheritina» (in parte anche comunale).

Una cifra che non lascia molto spazio di azione per un circolo didattico che si occupa di 793 alunni. Il dirigente reggente Giuseppe Di Sipio si è visto costretto, d'accordo con il Consiglio di circolo, a inviare una lettera al ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur).

Nella lettera si chiede la restituzione «in tempi brevi» dei 65.000 euro spesi per anticipare il pagamento dei supplenti che hanno lavorato nelle tre scuole del Circolo didattico fra il 2007 e il 2009.

I debiti, del circolo didattico ammontano a 61.300 euro, cifra che comprende anche fatture in scadenza per l'acquisto di materiale scolastico o informatico e per la manutenzione degli edifici.

In questi giorni il circolo didattico prevede di ricevere dal Miur almeno i 14.000 euro anticipati per il pagamento a saldo delle supplenze dello scorso anno scolastico. «Soldi che però – afferma il preside – saranno utilizzati solo per le fatture in scadenza e non per gli insegnanti. Purtroppo non so dire quando potranno essere pagati». Una situazione di incertezza pesante per i 24 insegnanti della scuola elementare che l'anno scorso hanno svolto i corsi di alfabetizzazione e altre attività accessorie.

Leggi di più su L'Eco in edicola venerdì 7 ottobre

a.ceresoli

© riproduzione riservata