La calda estate italiana delle multe «Mezzo milione: ritirate 12mila patenti»

La calda estate italiana delle multe
«Mezzo milione: ritirate 12mila patenti»

Il bilancio della Polstrada e dei Carabinieri. Morti in calo, ma il dato non ha seguito l’andamento degli anni scorsi.

Oltre mezzo milione di contravvenzioni, 12 mila patenti ritirate e 714 mila punti decurtati: quest’estate Polizia e Carabinieri hanno emesso il 15,8% in più di sanzioni. In particolare aumenta del 36% il numero di chi viene beccato ad usare il telefonino alla guida, del 19% di chi non mette la cintura di sicurezza, calano invece le contravvenzioni per guida in stato di ebbrezza (dell’8%) e sotto l’influenza di droga (del 6,5%) o senza casco (del 5,9%).

Le cifre sono state illustrate dal direttore del servizio di Polizia Stradale, Giuseppe Bisogno, in una conferenza stampa al centro Viabilità Italia, facendo il bilancio dell’operatività per l’esodo estivo tra il primo luglio e il 6 settembre. «Certamente potremmo farne di più, ma non si può dire che facciamo pochi controlli”, ha sottolineato Bisogno, dicendosi però ancora preoccupato per la mortalità su strada. I numeri, rispetto allo scorso anno, quando c’è stato un picco di morti, sono solo leggermente in calo: sono stati 372 gli incidenti mortali, con 409 vittime e 11.464 feriti; nello stesso periodo dell’anno scorso gli incidenti erano stati 402 e i morti 435».

«Quest’anno chiudiamo l’esodo con un segno meno in termini di morti, e ma il calo degli incidenti mortali non ha seguito la tendenza degli anni scorsi - ha commentato il direttore delle specialità della Polizia, Roberto Sgalla -. Mezzo milioni di contravvenzioni vogliono dire che il tema del comportamento del cittadino é centrale negli incidenti stradali. Nessuno ha il furore sacro della contravvenzione, c’erano comportamenti davvero gravi. Dobbiamo lavorare ancora di più sulla comunicazione per cambiare i comportamenti alla guida ed evitare le vittime». Per garantire la sicurezza sulle strade delle vacanze Polizia e Carabinieri hanno impiegato 726.666 pattuglie; 114 missioni con aerei ed elicotteri della Polizia, altre 102 con gli elicotteri dei Carabinieri. Servizio potenziato anche nelle stazioni, con l’impiego in totale di 49.950 pattuglie della Polizia ferroviaria che tra giugno e luglio hanno controllato 22 mila persone, arrestandone 311. In totale la Polizia registra un calo del 25% dei furti a viagg atori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA