La crisi dei bar sul Sentierone Balzer licenzia, Nazionale non paga

La crisi dei bar sul Sentierone
Balzer licenzia, Nazionale non paga

Alla vigilia dell’Expo il rischio che nel salotto buono della città bassa si spengano altre luci si fa più concreto. Il primo giugno il ristorante Ciao chiuderà i battenti e i tredici dipendenti del self service saranno senza lavoro.

Ancora non si sa se nei locali del Ciao subentrerà una nuova attività commerciale. Giorni difficili anche per il Caffè Nazionale. Da un paio di mesi ai dipendenti, una decina, non vengono pagati gli stipendi. La conferma arriva dagli stessi lavoratori

E a meno di tre mesi dalla riapertura del Balzer tre dipendenti del locale hanno ricevuto il preavviso di licenziamento.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 15 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA