Venerdì 06 Dicembre 2013

La crisi non ferma Santa Lucia

Spenderemo circa mezzo milione

Letterine a Santa Lucia

La crisi non impedirà ai bergamaschi di festeggiare Santa Lucia. Le difficoltà economiche condizioneranno inevitabilmente la scelta delle famiglie, che però non rinunceranno ad esaudire almeno alcuni dei desideri dei loro bambini.

Secondo le stime di Confesercenti, papà e mamme di Bergamo spenderanno in totale più di 500 mila euro in occasione della tradizionale ricorrenza.

Ma cosa desiderano i piccoli bergamaschi? Dalle letterine spuntano le richieste più disparate. Tra i giochi preferiti ci sono immancabilmente quelli ispirati ai cartoni televisivi o ai film di animazione: Peppa Pig è la “star” incontrastata tra i più piccoli. In questi giorni genitori, nonni e zii prenderanno d’assalto soprattutto i centri commerciali per tentare di accontentare, ove possibile, i loro figli. Ma non tutti inseguiranno il gadget in plastica, ormai quasi esclusivamente “made in China”.

Doni originali e low cost

Con un po’ di fantasia si può trovare un regalo intelligente, originale e a costi contenuti. Qualche idea arriva dal Villaggio di Natale, allestito in piazzale Alpini da Nòter de Berghèm e Anva Confesercenti. Per accendere l’immaginazione dei bambini con pochi euro, magari in una limpida notte stellata, si può acquistare la “mongolfiera magica”: basta accendere una fiammella per gonfiare l’involucro di carta e vederla decollare verso le stelle. Tra le tipiche casette spuntano anche i giocattoli di legno, tutti realizzati in modo artigianale. Dai “giochi per la mente” agli animaletti, dai cubi colorati ai pupazzi, la scelta è davvero ampia.

“Finora non si sono visti molti clienti – dice Carla Maffezzoni, arrivata in piazzale Alpini con i suoi balocchi – Però come sempre ci sarà la rincorsa gli ultimi giorni. Tutti i nostri prodotti sono fatti a mano: la qualità è garantita e ci sono prezzi per tutte le tasche. I giochi di legno sono molto belli e ricercati, ma non sono adatti a un pubblico di massa. Prima di tutto devono essere capiti dai genitori”.

Domenica 8 dicembre Santa Lucia “apparirà” nel Villaggio di Natale: accompagnata da un allegro corteo di folletti, asini e cavalli, partirà alle 15.00 da piazza Matteotti e arriverà in piazzale Alpini per distribuire caramelle.

Anche la tradizionale Fiera di Santa Lucia sul Sentierone (10-12 dicembre) proporrà giocattoli e dolciumi a volontà. “L’offerta è ampia e presenta un buon rapporto qualità-prezzo – spiega Federica Nello, vicepresidente Anva – I bergamaschi si concedono sempre volentieri una passeggiata tra le bancarelle, anche perché assaporano un’atmosfera davvero unica, che non possono trovare nei grandi centri commerciali”.

Giocare in sicurezza

Nella scelta dei doni bisognerà prestare attenzione soprattutto a una regola: acquistarli nei negozi o dai venditori ambulanti regolari. I prodotti offerti dagli abusivi sono pericolosi, oltre che illegali: non rispettano gli standard di qualità imposti a tutela dei bambini.

“In molti casi si tratta di merce scadente, fabbricata con sostanze tossiche o comunque potenzialmente dannose – spiega Cesare Rossi, segretario di Anva -. Meglio non fidarsi e festeggiare Santa Lucia in sicurezza, anche a costo di spendere qualche euro in più. La felicità e la salute dei più piccoli non hanno prezzo”.

© riproduzione riservata