Lallio, il dolore di un paese per la morte di Lorenzo, 14 anni

Lallio, il dolore di un paese
per la morte di Lorenzo, 14 anni

Era malato da tempo, ma Lorenzo, un ragazzo di 14 anni, di Curnasco, non aveva perso la voglia di vivere e di giocare con i suoi coetanei, che sapeva raccogliere intorno a sé in quel rapporto speciale di amicizia e di mutua cura che spesso si realizza tra ragazzi.

Così era anche in questi giorni per Lorenzo, al Cre di Lallio, dove partecipava con entusiasmo a tutte le attività, affiancato, certo, in modo speciale per via della malattia, da un educatore dedicato, ma inserito pienamente nel gruppo degli amici. Amici che sono rimasti sgomenti alla notizia della morte di Lorenzo, nella notte tra martedì 7 e mercoledì 8 luglio all’ospedale di Bergamo, dove era stato ricoverato il giorno prima in seguito a un malore, proprio mentre tornava a casa dal Cre.

Martedì, verso mezzogiorno, Lorenzo stava rientrando dopo le attività del mattino del Cre, in gruppo, col solito amico che spingeva la sua carrozzina. Proprio la carrozzina, su un tratto di strada particolarmente accidentato per le buche e le radici degli alberi a filo strada ha avuto un sobbalzo, che ha provocato la caduta di Lorenzo, subito soccorso, prima dagli amici e poi dalla mamma, poco distante. Una brutta botta in faccia, ma niente di più. Poco dopo, però, mentre proprio la mamma lo accompagnava all’ingresso di casa, Lorenzo si è sentito male ed è stato portato all’ospedale dove però, nella notte, è morto, in conseguenza di una grave malattia cardiaca da cui era affetto da tempo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola giovedì 9 luglio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA