Giovedì 24 Febbraio 2011

«Smagriscono» i mercati rionali
Malpensata, 50 banchi in meno

Cura dimagrante per la Malpensata e piazzale Goisis, ricostituente per tutti gli altri. Ovvero: Via Condussi, Cittadella, via Pasteur, via Promessi Sposi, piazzale della Scienza, via Agostino Gemelli e Celadina. Il futuro dei mercati rionali è questo.

Una cinquantina di bancarelle in meno tra la Malpensata e lo stadio (dove dovrebbero esserne eliminate solo quattro) e circa trenta in più sulle altre piazze. Ad annunciarlo presentando la delibera approvata ieri dalla Giunta, l'assessore al Commercio Enrica Foppa Pedretti: «Questo – ha spiegato – non significa che sarà così nell'immediato, si tratta di un provvedimento coerente con quanto previsto dal Piano di governo del territorio per disegnare i “mercati ideali” sulla base di criteri legati al potenziamento del commercio, alla sicurezza e alla fruibilità dei cittadini e preso di concerto con i rappresentanti di Anva e Fiva. Troverà quindi attuazione nell'arco di qualche anno».

Là dove si tratta di incrementare il numero degli espositori verranno concesse nuove licenze eliminando il problema dei cosiddetti «spuntisti», ovvero degli ambulanti che non dispongono di una loro postazione fissa, ma di volta in volta occupano quelle disponibili. Per il riordino della Malpensata (che riguarderà soprattutto le bancarelle nel parco organizzando meglio anche quelle sul piazzale) bisognerà invece attendere la scadenza degli stessi permessi e quindi con una prospettiva di medio-lungo periodo e un obiettivo condiviso anche dall'assessorato al verde: restituire il parco alla sua originaria destinazione. Nel frattempo si punta a fare un po' di ordine.

Leggi di più su L'Eco in edicola giovedì 24 febbraio

a.ceresoli

© riproduzione riservata