Giovedì 22 Maggio 2014

L’Atalanta e la carica dei 38
Molina e Zappacosta tra i favoriti

Davide Zappacosta

Lo ha detto lunedì sera il presidente Percassi: parte della linfa nuova per la prossima stagione arriverà dai ragazzi che l’Atalanta ha in giro in prestito o in comproprietà, un plotone di 38 giocatori. Chi ha fatto meglio rientrerà alla base, qualcuno per essere valutato durante il ritiro, qualche altro per rimanere: almeno quattro o cinque. Il pres ha già fatto qualche nome: Molina e Zappacosta, ad esempio, sono tra i favoriti per tornare e restare.

Tornerà per fine prestito Canini dal Chievo, ma il futuro è incerto: a Verona non ha trovato lo spazio che sperava (solo 6 apparizioni). Troisi (in prestito al Melbourne, ma metà con la Juve) ha fatto benissimo (12 gol) e andrà ai Mondiali con l’Australia, ma difficilmente rientrerà nei programmi. Più ricco e interessante il panorama in B, dove quasi tutti i giocatori sono in prestito. E specialmente i giovani si sono messi in mostra. Molina è stato uno degli elementi migliori del Modena che sta lottando per la promozione, sia per continuità di rendimento che per qualità: 4 gol e 35 presenze di cui 34 da titolare, il più delle volte come esterno destro di centrocampo (ma può giocare anche da interno). Farà parte sicuramente dell’Atalanta 2014-15 e con lui si cercherà di riportare a casa anche Zappacosta, ma prima bisognerà risolvere la comproprietà con l’Avellino. Anche per lui una stagione eccellente che ha richiamato l’interesse della Juve.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 22 maggio

© riproduzione riservata