Lavori in un ambiente ostile? Puoi perdere anche 33 anni di vita

Lavori in un ambiente ostile?
Puoi perdere anche 33 anni di vita

La notizia arriva dagli Usa, da un gruppo di ricercatori di Harvard e Stanford, quindi, sulla carta, è più che rispettabile.

Se lavorate in un ambiente ostile o stressante è come se nella vostra vita vi venissero sottratti la bellezza di 33 anni. Decisamente tanti, con variazioni categoria per categoria. I ricercatori hanno diviso un gruppo di volontari in 18 parti, secondo l’etnia, il sesso e il grado di educazione. Poi hanno preso in considerazione 10 fattori legati al posto di lavoro (inclusi gli orari, i turni, lo squilibrio famiglia-lavoro, l’assenza di un’assicurazione, gli ipotetici licenziamenti) e li hanno messi in relazione ai dati sulla mortalità annuale e sull’aspettativa di vita.

Secondo lo studio, ripreso dall’Indipendent, chi subisce lo stress maggiore sono i lavoratori con un basso grado d’istruzione, ma non solo: precarietà, i frequenti licenziamenti o i periodi di stallo alla ricerca di un nuovo lavoro contribuirebbero in modo determinante ad «accorciare» la vita. Ad «uccidere» il sesso femminile sarebbero soprattutto i turni stancanti, mentre i maschi sarebbero molto più spaventati dal clima di insicurezza. Anche il Washington Post ha dedicato un approfondimento al tema.


© RIPRODUZIONE RISERVATA