Le offerte delle Messe per il Nepal Prosegue la raccolta Caritas

Le offerte delle Messe per il Nepal
Prosegue la raccolta Caritas

Bergamo vicina al Nepal, con la Diocesi di Bergamo impegnata a raccogliere fondi a sostegno della comunità.

Il vescovo di Bergamo Francesco Beschi ha invitato i sacerdoti a sensibilizzare le comunità cristiane partecipando nella solidarietà con la proposta di devolvere le offerte delle Messe di domenica 3 maggio a sostegno delle popolazioni vittime del terremoto che nei giorni scorsi ha colpito il Nepal secondo le modalità e le indicazioni date dalla Caritas Diocesana.

L’associazione bergamasca, accogliendo infatti l’invito di Caritas Italiana e del vescovo Francesco Beschi, ha aperto la sottoscrizione per la raccolta di offerte a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto in Nepal, una tragedia dai contorni ancora poco definiti.

Coloro che intendono prendere parte a questa iniziativa di solidarietà, possono dare il proprio contributo mediante: «Offerte consegnate direttamente presso la sede della Caritas diocesana Bergamasca (ufficio amministrativo) in via del Conventino, 8 a Bergamo (da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18).

•Bonifico bancario sul Credito Bergamasco- Gruppo Banco Popolare- Filiale di Bergamo Malpensata, intestato a Caritas Diocesana Bergamasca. Codice. IBAN. IT69 E 05034 11105 000000006330 – Causale «Terremoto in Nepal».

•Versamento su conto corrente postale n. 11662244, intestato a Caritas diocesana bergamasca, via del Conventino, 8 a Bergamo, indicando la causale del versamento «Terremoto in Nepal».

Coloro che desiderano usufruire della detrazione fiscale per la propria offerta possono effettuare un versamento mediante bonifico bancario intestato a: Banca Popolare di Bergamo – Ubi Banca– piazza Vittorio Veneto, 8 – Bergamo. Codice IBAN IT 81 V 05428 11101 000000099169 intestato ad Associazione Diakonia Onlus – via Conventino, 8 – 24125 Bergamo – indicando come causale «erogazione liberale» e il codice fiscale dell’ordinante.


© RIPRODUZIONE RISERVATA