Il Cai a sostegno del Nepal Un aiuto anche dallo sport e dalla moda

Il Cai a sostegno del Nepal
Un aiuto anche dallo sport e dalla moda

Domenica 3 maggio, in occasione della partita Atalanta-Lazio, i ragazzi della Curva Nord promuoveranno, in collaborazione con i ragazzi della Curva Sud e il Centro di Coordinamento dei Club, una raccolta fondi a favore della popolazione nepalese.

Agli ingressi di tutto lo stadio verrano posizionate delle cassette per la raccolta di offerte. Il ricavato verrà consegnato al Cai di Bergamo a sostegno della loro iniziativa «Per gli Amici del Nepal».

Il Cai da diversi giorni si sta infatti occupando di una raccolta fondi: «In relazione ai sentimenti di profonda amicizia, maturati nel corso delle numerose spedizioni di alpinisti bergamaschi nell’imponente catena himalayana, e sentimenti di gratitudine per l’ospitalità e l’appoggio ricevuti - spiega il Cai di Bergamo -, la Sezione e le Sottosezioni di Bergamo del Club Alpino Italiano hanno deciso di attivarsi direttamente per la raccolta fondi per aiutare gli Amici del Nepal».

Chi vuole aderire alla sottoscrizione può rivolgersi alla Sede del Club Alpino Italiano – Sezione di Bergamo – via Pizzo della Presolana 15, negli orari di apertura della segreteria.

Ad aiutare il Nepal anche l’associazione bergamasca Cesvi, e con lei anche un’azienda di Comun Nuovo nel mondo della moda «Save My Bag». Azienda di accessori, ha deciso di raccogliere l’appello lanciato dell’organizzazione e di sostenerne l’operato con un’iniziativa davvero speciale: nelle giornate dell’1 e del 2 maggio devolverà a Cesvi il 50% dei ricavi generati attraverso il proprio sito di e-commerce www.savemybag.it.

Cesvi ha operato in Nepal dal 1999 al 2013 e di fronte all’enormità della catastrofe ha deciso di impegnarsi nuovamente nel Paese per offrire fin da subito un sostegno concreto alla popolazione colpita dal sisma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA