Sabato 20 Settembre 2014

Lega Nord: «Nulla è stato fatto

Non si va avanti, si va indietro»

Bivacco in piazza Matteotti a Bergamo

«Nonostante le rassicurazione dell’assessore Gandi, ad oggi la situazione sulla sicurezza a Bergamo si sta aggravando di giorno in giorno: l’ultimo episodio quello relativo all’aggressione ai vigili ancora in pieno centro a Bergamo ad opera di stranieri ubriachi».

«Ma potremmo parlare della nascita di 2 moschee abusive (via Quarenghi e via S. Bernardino), la presenza di accattoni, lavavetri e mendicanti vari in aumento, anche nei parcheggi dove erano stati debellati, le risse e lo spaccio di droga».

«A luglio avevo presentato, dopo le due aggressioni in centro causate da scontri tra gruppi di extracomunitari, un ordine del giorno urgente che era stato approvato con modifiche dal consiglio comunale».

«Ad oggi assolutamente nulla è stato fatto! Non il presidio fisso in piazza come quello attuato dall’Amministrazione di centrodestra in stazione, non la collaborazione con le altre forze dell’ordine, non la richiesta di maggiori agenti a Roma.

Anzi, ci risulta che sia stata bloccata anche l’assunzione di nuovi agenti di polizia locale, così come il progetto di estensione della videosorveglianza».

«Sottolineo che queste situazioni sono tutte create da extracomunitari, in parte regolari, in parte clandestini: la politica assurda e buonista del Governo targato Pd porta a tollerare tutto ciò. Gli stranieri che causano queste situazioni sono da rimpatriare e i finti profughi sono da respingere. La maggioranza Pd aveva tolto dal mio odg questi riferimenti, giudicati inopportuni».

«Noi riteniamo invece che le operazioni come “Mare Nostrum” siano direttamente correlate a questi episodi e vadano ad incrementare il problema degli stranieri senza lavoro che delinquono nelle nostre città. Insomma, ancora una volta Bergamo cambia passo, ma per tornare nettamente indietro!»

Alberto Ribolla

Capogruppo Lega Nord

Comune di Bergamo

© riproduzione riservata