L’Expo agita già i pendolari «Tagliano le linee. Ma quali?»

L’Expo agita già i pendolari
«Tagliano le linee. Ma quali?»

Manca un mese al taglio del nastro dell’Expo, e i pendolari bergamaschi non nascondono qualche preoccupazione.

Preoccupazioni affidate ad un post Facebook di «Quelli del treno», ovvero il gruppo che raccoglie i pendolari bergamaschi. «28 aprile 2015: segnatevi la data perché sarà il giorno in cui cambierà l’orario ed entrerà in vigore l’orario “speciale” per ‪Expo2015‬ che durerà fino alla fine della manifestazione. Trenord‬ richiede a ‪‎Regione Lombardia‬ un taglio praticamente pari alla quantità di servizio in più che verrà messo in pista. In buona sostanza: da una parte mettiamo, ma dall’altra silenziosamente tagliamo» si legge.

28 aprile 2015: segnatevi la data perché sarà il giorno in cui cambierà l'orario ed entrerà in vigore l'orario "speciale...

Posted by Quellideltreno - Comitato Pendolari Bergamaschi on Martedì 31 marzo 2015

«Ragione ufficiale? “Far riposare la macchina” perché a loro dire non possono sostenere una massa di servizio così imponente. Ma ci sono due ma. Un ma sta nel fatto che ad oggi, 1° aprile ormai non abbiamo ancora notizie chiare sulla quantità dei tagli e su quali direttrici e quali servizi colpiranno. Giurin giuretto - si dice - Colpiranno solo le fasce non pendolari ma in realtà su alcune direttrici già girano voci di riduzioni estive anche in fascia di punta...».

«Il secondo ma invece ci dice che i tagli fatti per il periodo Expo non è detto che non vengano confermati anche dopo. Noi, insieme ai rappresentanti viaggiatori regionali, stiamo facendo di tutto per avere chiare informazioni e per far sì che Regione Lombardia svolga il ruolo che le spetta: quello di cliente che richiede un servizio idoneo a un fornitore, non di parte in causa “genuflessa” alle necessità di Trenord. Vi terremo informati ma, ci raccomandiamo sin d’ora, orecchie bene aperte e, in caso di tagli inaccettabili, vi chiediamo di farvi sentire a grande (grandissima) voce qui e altrove. L’unione fa la forza».‪

© RIPRODUZIONE RISERVATA