Giovedì 25 Febbraio 2010

Locatelli: «Sull'integrazione
dobbiamo essere tutti uniti»

Il Primo Marzo a Bergamo in piazza Matteotti per una sola e grande manifestazione all'insegna dell'unità contro il razzismo e le discriminazioni. «Aderiamo e partecipiamo al presidio-manifestazione che si terrà a Bergamo lunedì 1° marzo, ore 18, piazza Matteotti - spiega Ezio Locatelli di Rifondazione comunista - nell'ambito della giornata di mobilitazione nazionale ed europea contro il razzismo, per la difesa del fondamentale principio di universalità dei diritti di cittadinanza.

Oggi siamo tutti chiamati a batterci contro una politica dell'apartheid portata avanti dalla destra e fondata oltre che su una iniqua disparità di accesso ai diritti civili, sociali e politici su forme barbariche di ricatto e sfruttamento della forza lavoro spesso ai limiti dello schiavismo. O i diritti civili e sociali sono uguali per tutti oppure non c'è alcuna possibilità di difendere i diritti di tutti gli altri che sono destinati prima o dopo, come del resto sta già avvenendo nel nostro Paese, a vedersi negato o tolto ciò che è stato negato o tolto ai soggetti più deboli.

La sola risposta da dare è l'unità per affermare sacrosanti bisogni e diritti che sono di tutti. Infine per quanto ci riguarda, riteniamo che la partecipazione e l'adesione alla giornata del primo marzo debba avvenire all'insegna dell'unità nonché del pieno rispetto e riconoscimento del “gruppo di Bergamo - Primo Marzo – Una giornata senza immigrati”, promotore della manifestazione del 1 marzo a Bergamo. Non capiamo, anzi la riteniamo sbagliata, la scelta della “Rete 28 marzo”, Pd e affini di indire una manifestazione separata. Lunedì, in piazza, dobbiamo essere in tanti e uniti. Noi ci saremo con questo spirito».

k.manenti

© riproduzione riservata