Luca e Fiorella finalmente a casa «Interi villaggi rasi al suolo»

Luca e Fiorella finalmente a casa
«Interi villaggi rasi al suolo»

All’aeroporto di Kathmandu, quando sono saliti sull’aereo, non si sono nemmeno visti. Si sono incontrati solo nel pomeriggio a Istanbul, mentre si stavano imbarcando sul volo che è atterrato alle 17,40 a Milano Malpensa.

Luca Altini, l’artista di 38 anni che si trovava a Kathmandu per una convention di tatuatori e Fiorella Fracassetti, ex copywriter di 37 anni, sono finalmente tornati a casa.

Entrambi sono a Milano, Luca nell’appartamento in cui vive con la compagna e Fiorella ospite di un amico che è andato a prenderla in aeroporto.

Sono stanchi dopo il lungo viaggio ma la prima telefonata, ovviamente, è stata per i genitori. «Luca mi ha spiegato che i media hanno distorto la realtà del sisma – racconta la mamma Giovanna Marconi – mettendo insieme le immagini dei punti più distrutti come se tutta Kathmandu fosse andata in pezzi. Invece non è così, ci sono molti palazzi che hanno resistito al terremoto e la situazione, anche per quanto riguarda acqua e cibo, non è così disastrosa. Sono i villaggi quelli che hanno risentito maggiormente del sisma, mentre a Kathmandu ci sono donne che vendono acqua per strada e Luca non ha mai fatto fatica a trovarla. Mi ha anche raccontato che sull’aereo con loro c’era un medico chirurgo italiano, che si è presentato all’ospedale mettendosi a completa disposizione. Gli hanno detto che non ce n’era bisogno. Non ha visto nemmeno folle di italiani che cercavano di tornare a casa: sul volo da Kathmandu a Istanbul c’erano ancora dieci posti liberi mentre quello da Istanbul a Milano era mezzo vuoto».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 29 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA