Venerdì 04 Aprile 2014

Lunedì l’autopsia sulle tre vittime

della strage di Segrate e Bottanuco

La casa teatro dell’omicidio a Bottanuco
(Foto by Cesni Foto)

Sarà effettuata nella mattinata di lunedì 7 aprile all’obitorio di Milano l’autopsia sui corpi di Domenico Magrì, di sua moglie Maria e del socio in affari Carmelo Orifici. Le tre vittime della folle mattinata di giovedì 3 aprile, quando Magrì ha prima ucciso con un colpo di pistola Orifici a Segrate al culmine di una lite sulla cessione delle quote delle imprese edili che li vedevano soci, per poi tornare a casa a Cerro di Bottanuco dove prima ha ucciso la moglie, invalida da 15 anni, per poi togliersi la vita.

L’avvocato della famiglia Magrì, siciliana d’origine, ma che da oltre quarant’anni abitava in provincia di Bergamo, Benedetto Maria Bonomo ha spiegato che la famiglia non intende avvalersi di un perito di parte, visto che la dinamica del tragico evento è molto chiara. Bonomo precisa inoltre che «i quattro figli dei coniugi Magrì non erano a conoscenza dei problemi lavorativi del padre e che la famiglia non ha comunque alcuna difficoltà di natura economica».

© riproduzione riservata