Lunedì 02 Dicembre 2013

Meteo, da martedì migliora

Rasoiata fredda per l’Immacolata

link

Dalla spirale di freddo maltempo non usciremo prima di martedì. Lo dice Francesco Nucera di 3BMeteo.com che annuncia una rasoiata fredda per l’Immacolata.

Il miglioramento del tempo di metà settimana sarà seguito, tra sabato 7 e domenica 8, dal passaggio di un rapido impulso freddo che sarà più attivo sui versanti adriatici e al Meridione.

Ci sarà occasione per qualche fenomeno nevoso sui rilievi fino a quote di alta collina. Le temperature subiranno un generale calo per via di fredde correnti di Bora e Tramontana.

Intanto è pesante il bilancio dell’ondata di maltempo, dicono gli esperti, che ha investito diversi settori delle regioni meridionali. I disagi maggiori sono stati segnalati tra Puglia e Basilicata, dove gli accumuli di pioggia hanno raggiunto i 200mm, nonché in Abruzzo. Critica la situazione a Pescara per allagamenti: in 12 ore sono caduti circa 100mm di pioggia.

Ma danni, frane e allagamenti si registrano in tutto il Sud e anche sulle basse Marche; nel tarantino un fiume è esondato creando disagi nelle aree circostanti. Numerosi allagamenti anche in Calabria, con la costa ionica a tratti devastata dalle mareggiate. In Basilicata 180 le persone sfollate tra le province di Matera e Potenza e c’è grande apprensione per il livello dei fiumi Basento, Agri e Sinni, che hanno superato gli argini in più punti. Piogge e temporali anche intensi in Campania; interessati in particolare l’arcipelago, Irpinia, Sannio, beneventano.

Il maltempo non concederà tregua al Sud e fino a martedì rimarrà alta l’attenzione per possibili fenomeni pure intensi. “L’area di bassa pressione che ha colpito le nostre regioni centro-meridionali rimarrà ancora attiva per almeno 36/48 ore – dice Nucera - anche se perderà lentamente energia”.

Il maltempo si concentrerà sempre più sull’area Ionica, specie della Calabria dove si avranno fenomeni anche di forte intensità; ma acquazzoni e temporali interesseranno anche Basilicata, Sicilia, residui su Puglia e Campania.

Il tempo andrà lentamente migliorando anche sulle Adriatiche. Ma per uscire da questa “spirale” di maltempo bisognerà attendere la giornata di mercoledì, quando arriverà un lembo dell’anticiclone delle Azzorre.

© riproduzione riservata