Michelle e Tomaso sposi in Città Alta Feltri testimone, Berlusconi invitato

Michelle e Tomaso sposi in Città Alta
Feltri testimone, Berlusconi invitato

ll giardiniere, all’ingresso di Palazzo Trussardi, ha tagliato alla perfezione il verde rampicante che ora è a forma di cuore. Un dettaglio di quello che sarà un matrimonio-spettacolo, tra vip e star modaiole.

Ormai ci siamo: venerdì 10 ottobre alle 17 Tomaso Trussardi e Michelle Hunziker si sposeranno nella meravigliosa Sala dei Giuristi, in piazza Vecchia. Una cornice fiabesca per una data che ha un significato speciale: in questo giorno la loro primogenita Sole compie il suo primo anno di vita.

Una festa doppia, quindi, con 250 invitati, molti dei quali volti noti dello spettacolo. E non solo: tra gli invitati , oltre al mondo televisivo vicino alla bella Michelle - da Piero Chiambretti a Ezio Greggio -, anche quello politico con Silvio Berlusconi e la sua compagna Francesca Pascale nella lista vip.

Resta però la forte connotazione orobica: bergamasca è la casa di moda del Levriero, bergamasco anche il testimone di nozze di Tomaso, il direttore Vittorio Feltri, vero cupido della coppia. Fu infatti proprio lui tre anni fa a presentare a Tomaso la showgirl, durante un fortuito incontro in un ristorante milanese.

Intanto fervono gli ultimi preparativi di quello che sarà un matrimonio mediatico: a Bergamo si aspettano paparazzi e curiosi, sia per scoprire tutti i dettagli delle nozze sia per incontrare da vicino i tanti ospiti celebri. Organizzato un imponente sistema di sorveglianza e logistica, ad officiare le nozze in rito civile ci sarà il sindaco Giorgio Gori. «È il primo matrimonio che celebro e per me è una bella responsabilità e un onore - ha commentato -. Sono felice che Michelle e Tomaso abbiano scelto Bergamo, e in particolare la splendida cornice di piazza Vecchia, per il loro matrimonio».

Palazzo Trussardi, fervono i preparativi per il matrimonio

Palazzo Trussardi, fervono i preparativi per il matrimonio
(Foto by Yuri Colleoni)

E se la coppia ha deciso di non vendere alcuna esclusiva dell’evento, voci di corridoio parlano anche di qualche sorpresa che la coppia ha in serbo per gli invitati e non solo: con il suo testimone di nozze, Antonio Ricci, pare infatti che Michelle abbia in programma un «siparietto» alla «Striscia la Notizia», prima di trasferirsi con amici e parenti a Palazzo Trussardi per l’aperitivo e la cena.

Sulle Mura è infatti ben visibile la struttura montata sul terrazzo e giardino, anche perchè le previsioni meteo, purtroppo, non fanno ben sperare. Che dire? Sposa bagnata, sposa fortunata, con gli occhi puntati sull’abito di Michelle: se lo sposo ha ovviamente scelto un completo scuro by Trussardi, per la showgirl la firma è quella del grande couturier Antonio Riva: un abito chiaro, ma non bianco, dal taglio romantico, ma senza velo.

E poi ancora qualche dettaglio: fedi Damiani, la lista nozze all’argenteria Dabbene di Milano come ha postato nei giorni scorsi in Facebook lo stesso Tomaso, il bouquet di eucaris con nuvole di dalie e ortensie paniculate per l’allestimento floreale.

Palazzo Trussardi, fervono i preparativi per il matrimonio

Palazzo Trussardi, fervono i preparativi per il matrimonio
(Foto by Yuri Colleoni)

Con un altro motivo per festeggiare: la coppia è in attesa del secondo figlio e sempre voci indiscrete parlano di un altro fiocco rosa. Ma nel frattempo la candelina sarà quella del primo compleanno di Sole che avrà l’imbarazzo della scelta su dove soffiarla: per il banchetto della celebre coppia, che ama «mangiar bene» come ha dichiarato nei giorni scorsi la stessa Michelle, quattro chef stellati, oguno per una portata diversa: Carlo Cracco, Antonino Cannavacciuolo, Norbert Niederkofler e il bergamasco Chicco Cerea. Proprio quest’ultimo si occuperò dei dolci, con un sontuoso buffet tra torte e sorbetti.

C hi più ne ha più ne metta, considerando che proprio nella stessa sera in via XX Settembre Tru Trussardi, il monomarca della maison del Levriero, ha in programma dalle 18 una festa collegata al suo concorso musicale «SoundTru» , un progetto che unisce moda e musica fortemente voluto da Gaia, sorella di Tomaso e direttrice creativa della griffe. In scena ci saranno i Moody, band bergamasca. E chissà che qualcuno da Città Alta non faccia un salto anche incentro a Bergamo.


Fabiana Tinaglia Giornalista de L'Eco di Bergamo

© RIPRODUZIONE RISERVATA