Movida nel Borgo, sipario polemico
«Organizzata male: un fallimento»

L’ex presidente dell’associazione Borgo Santa Caterina: «Venerdì organizzati male, non hanno saputo gestire la cosa». L’attuale vice: «I contenuti sono piaciuti, certamente il meteo non ci ha aiutato». E c’è chi chiede un miglior rapporto col Comune.

Movida nel Borgo, sipario polemico «Organizzata male: un fallimento»
La movida in Borgo Santa Caterina
(Foto di Gian Vittorio Frau)

Quattro «Venerdì» non troppo fortunati quelli della movida di Borgo Santa Caterina, che si sono chiusi nella serata del 1° agosto con una serata parzialmente risparmiata dalla pioggia.

Ma l’appuntamento del Borgo d’Oro si è chiuso con qualche polemica relativa all’organizzazione. Protagonista, Marco Pirovano, titolare di PolentOne ed ex presidente dell’associazione Borgo Santa Caterina, che ha affidato le proprie perplessità alla sua pagina Facebook: «È stata organizzata male, le notti bianche sono fallite. Troppo facile dare la colpa all’amministrazione, che secondo l’associazione avrebbe imposto dei vincoli, la colpa è proprio dell’organizzazione, che non ha saputo gestire la cosa, piegandosi alle richieste senza far valere le ragioni dei gestori dei locali. C’è un decimo della gente in giro, per i nostri cassetti è un disastro, poteva essere un’occasione, invece è stato uno schifo»

Ma l’associazione Borgo Santa Caterina la pensa in modo diverso: «Il bilancio è molto positivo, i contenuti sono piaciuti, certo il meteo non ci ha aiutato» spiega il vicepresidente Pietro Licini. E tra i commercianti c’è chi invoca uno stop alle polemiche e un migliore rapporto con Palafrizzoni.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 3 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA