«Non ti dimenticheremo mai» Folla ai funerali del 30enne Marco

«Non ti dimenticheremo mai»
Folla ai funerali del 30enne Marco

Una folla commossa per l’ultimo saluto a Marco Cattani, il 30enne di Strozza, morto in montagna il giorno dell’Epifania.

Il giovane, che da poco si dedicava all’alpinismo ed era socio del Cai Valle Imagna, gestiva anche un’azienda agricola con la famiglia. Al funerale, celebrato nella Parrocchiale di Strozza, tantissimi gli amici che, con i familiari del 30enne, lo hanno voluto ricordare. Commuovente, in particolare, il messaggio della sorella Roberta: «Non ti dimenticheremo mail - ha detto tra le lacrime -. E anche tu, da lassù, ci penserai».

Cattani è precipitato dalla Grigna settentrionale, in territorio di Esino Lario, nel Lecchese. L’incidente nella mattinata del 6 gennaio. Marco era partito per la Grigna insieme a due amici, di Villa d’Almè e Sant’Omobono. È precipitato mentre si accingeva a salire la «Via dell’inglese», sul Pizzo della Pieve, a quota 1.350 metri circa. In questo periodo la parete Fasana, dove è avvenuto l’incidente, è presa d’assalto dagli appassionati che vanno sul Grignone. La partenza per la scalata è di solito dal rifugio Riva e la quota di attacco è a 1.350 metri con arrivo a 2.257 metri, con esposizione a nord in salita.

La famiglia Cattani è molto conosciuta in paese. Roberta, sorella di Marco, gestisce il bar Locanda in via Vittorio Veneto, all’inizio di Strozza. E nell’appartamento sopra il bar abita anche la famiglia. Papà Luca, poi, porta avanti l’azienda zootecnica di famiglia. Ai funerali, oltre al sindaco di Strozza, molti rappresentanti del Cai Valle Imagna.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 10 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA