«Non venite a Milano in auto»
Straripato il Seveso, città allagata

Il Seveso è esondato nella notte fra lunedì e martedì a Milano in zona Niguarda. Alcune vie della città, in particolare nel quartiere Isola, sono state completamente allagate e sono rimaste al buio. Traffico in tilt. Il Comune lancia l’appello: «non usate l’auto». Sei a Milano: raccontaci cosa succede

«Non venite a Milano in auto» Straripato il Seveso, città allagata
Il fiume Seveso esondato in Viale Zara a Milano, 8 luglio 2014. ANSA/STEFANO PORTA
(Foto di STEFANO PORTA)

Il Seveso è esondato nella notte fra lunedì e martedì a Milano in zona Niguarda. Alcune vie della città, in particolare nel quartiere Isola, sono state completamente allagate e sono rimaste al buio.

Protezione civile comunale, vigili del fuoco e urbani hanno chiuso al traffico le vie più colpite e hanno lavorato le pompe idrovore, ma l’operazione è stata difficile sia per la mancanza di corrente sia per la grande quantità di acqua fuoriuscita per le abbondanti piogge della notte.

Traffico in tilt a Milano. Tanto che il Comune ha consigliato ai cittadini di non usare l’auto «se non è indispensabile». Il traffico è molto rallentato - ha spiegato il Comune - e l’azienda di trasporti Atm ha informato via Twitter sui disagi alla circolazione di autobus e metropolitane. Sulla linea M5 la stazione di Istria, mentre la M3 circola normalmente.

Sono 2.000 le utenze rimaste senza energia elettrica : è quanto si apprende dall’ A2a. L’ex municipalizzata spiega di aver messo in campo tutte le squadre disponibili in azione per svuotare non appena possibile le cabine elettriche dall’acqua con le idrovore, con l’ausilio anche dei tecnici dell’Amsa (l’azienda di raccolta e smaltimento dei rifiuti a Milano), per ripristinare il servizio.

I principali disagi hanno riguardato le vie Cà Granda e vie limitrofe, viale Suzzani, viale Zara, piazza Padre Giuliani e largo Vulci. Qualche problema si registra anche in viale Marche e viale Sarca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA