Mercoledì 20 Novembre 2013

Notte senza ulteriori emergenze

Sardegna: diminuiscono gli sfollati

I danni provocati dal nubifragio in Sardegna ad Uras (Oristano), uno dei paesi più colpiti.

È trascorsa senza ulteriori emergenze la prima nottata dopo la violenta ondata di maltempo che ha messo in ginocchio parte della Sardegna e spazzando via la vita di 16 persone.

Nelle zone maggiormente colpite dall’alluvione durante la notte non si sono registrate ulteriori situazioni di pericolo, nonostante si siano verificate precipitazioni di lieve entità. Il maltempo, quindi, sembra aver concesso una tregua, ma l’allerta meteo non è rientrato.

La Protezione civile tiene costantemente sono controllo la

situazione. Durante la notte sono, comunque, proseguite le

ricerche dell’unico disperso, una persona a Onanì (Nuoro) che

sarebbe stata trascinata via dalla furia dell’acqua.

Il bilancio delle vittime è rimasto invariato, mentre si è abbassato, e probabilmente si abbasserà nelle prossime ore il numero degli sfollati, passati da 2.700 a 2.300.

© riproduzione riservata