Venerdì 01 Agosto 2014

Nuovo vicequestore vicario

È un ritorno: Filippo Guglielmino

Filippo Guglielmino in una foto d’archivio

È da venerdì 1° agosto operativo alla questura di Bergamo il nuovo vicequestore vicario Filippo Guglielmino che ha sostituito Nicola Parisi, destinato con il medesimo incarico a Genova. Per Guglielmino si tratta di un ritorno dopo i 5 anni trascorsi tra Lecco e Savona.

A Bergamo l’alto funzionario della Polizia di stato aveva avuto modi di distinguersi nelle operazioni investigative e nelle pratiche d’ufficio. Inoltre numerose manifestazioni di ordine pubblico l’avevano visto dirigere gli agenti in prima linea.

È stato, pure, responsabile dei servizi predisposti allo stadio in occasione delle gare dell’Atalanta presiedendo diversi corsi di formazione per gli steward. Da noi ha, poi, comandato le sezioni anticrimine e amministrativa. Insomma, un funzionario che sarà di valido aiuto al questore Dino Finolli il quale avrà così modo di avvalersi di uno stretto collaboratore con alle spalle una gamma di esperienze delle più variegate.

A Guglielmino sono da riconoscere signorilità, disponibilità e qualità comunicative non comuni. Ampi consensi gli sono stati attribuiti per aver curato il volume “Bergamo 1946-2006: una città, tante storie di polizia” con prefazioni degli allora prefetto Cono Federico, questore Salvatore Longo e funzionari Alessandra Faranda, Francesca Ferraro e l’attuale comandante della polizia stradale Mirella Pontiggia. Per Nicola Parisi il passaggio alla questura del capoluogo ligure rappresenta un tangibile riconoscimento. Nei suoi 2 anni passati nella struttura di via Noli ha evidenziato le sue profonde capacità professionali sia nell’ ambito della polizia giudiziaria sia in quelle strettamente organizzative.

Arturo Zambaldo

© riproduzione riservata