Orio, i soci chiamano Enac «Ma battiamo anche altre strade»

Orio, i soci chiamano Enac
«Ma battiamo anche altre strade»

Nella mattinata del 10 giugno si è riunito nella sede di Confindustria Bergamo il Patto di Sindacato Sacbo, alla presenza di tutti i soggetti che ne fanno parte, che ha ascoltato un aggiornamento da parte del presidente Miro Radici sulle ultime informazioni legate al progetto Montichiari, con riferimento alla lettera d’intenti siglata nei giorni scorsi tra Save Venezia - Catullo Verona Aerogest e Abem Brescia.

I partecipanti alla riunione, si legge una nota diffusa nel pomeriggio, hanno confermato la necessità di attendere il prossimo pronunciamento del Consiglio di Stato sul rinnovo della concessione di Montichiari e di voler attivare la disponibilità dell’Enac a rimettere in sintonia i partner dell’operazione Montichiari per trovare gli equilibri necessari al successo del suo sviluppo.

In conclusione della riunione è stato comunque dato anche mandato al presidente di approfondire linee alternative di sviluppo che possano, in ogni caso, consentire la crescita dell’attività di Sacbo attraverso altri tipi di collegamenti.

Del Patto di Sindacato fanno parte Credito Bergamasco - Gruppo Banco Popolare di Bergamo; Camera di commercio di Bergamo, Comune di Bergamo, Confindustria Bergamo, Italcementi spa, Provincia di Bergamo, Ubi Banca Popolare di Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA