Pronta la mensa per i più bisognosi 60 posti in stazione: oggi l’inaugurazione

Pronta la mensa per i più bisognosi
60 posti in stazione: oggi l’inaugurazione

È una struttura dedicata ai più bisognosi, a chi non può permettersi neanche un pasto. Oggi l’inaugurazione.

La nuova mensa della stazione è un’opera avviata nel maggio 2012 dalla precedente amministrazione nell’ambito del Polo intermodale (progetto da oltre 4 milioni di euro dove si inserisce il nuovo refettorio) e traghettata (con alcune modifiche) all’inaugurazione dalla Giunta Gori lunedì alle 16, alla presenza del vescovo Francesco Beschi.

Alle 20 seguirà la somministrazione del primo pasto con il sindaco e la Giunta. La nuova mensa (che si trova in via Foro Boario, negli spazi adiacenti al nuovo parcheggio multipiano della stazione) va a sostituire il container dove operano i volontari del Servizio Esodo e garantirà qualche posto in più, sessanta nel complesso.

La nuova mensa alla stazione

La nuova mensa alla stazione
(Foto by Beppe Bedolis)

Rispetto al progetto iniziale, la nuova giunta ha aggiunto dei posti alla tavola di don Fausto Resmini. Originariamente la capienza era di 52 posti, ridotti dalla precedente amministrazione a 40. Lo scorso luglio, con una delibera, la Giunta Gori ha deciso invece di alzare i posti prima a 56 ed infine a 60, elaborando un nuovo progetto in collaborazione con il Servizio Esodo e i tecnici di Palazzo Frizzoni.

Il furgone del Servizio Esodo

Il furgone del Servizio Esodo
(Foto by Colleoni)

Accanto alla mensa, trova spazio la nuova sede dei City angels, i volontari di strada d’emergenza dalla maglietta rossa e il basco azzurro hanno casa in via Angelo Mai.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 5 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA