Pronti per gli orali della Maturità? Ecco qualche consiglio sul cibo

Pronti per gli orali della Maturità?
Ecco qualche consiglio sul cibo

Come affrontare questa prova, l’ultima del quinquennio scolastico? Con la giusta preparazione e anche alimentazione.

Finiti gli scritti (con la sola appendice dei ragazzi di Trescore che dovranno ricominciare daccapo quello di Italiano il 1° luglio) è già tempo di esami orali per i nostri maturandi: ben 7.765 nella Bergamasca. Come affrontare questa prova, l’ultima del quinquennio scolastico? Con la giusta preparazione e quel pizzico di nervi saldi, anche se l’impresa appare difficile. Ma anche una sana e corretta alimentazione può aiutarvi nel cammino verso il faccia a faccia con la Commissione. Qualche ottimo consiglio arriva da Skuola.net, un autentico punto di riferimento per gli studenti di tutta Italia.

No a ai dolci, perché il picco di zuccheri rende meno brillanti, sì alla pasta perché dà energia in maniera continuativa. Considerate come un jolly la frutta secca, che può tirarci fuori da momenti in cui siamo «spenti». Ecco i cibi per dare il massimo: lo yogurt per una buona colazione, e anche per distendere i nervi, dicono gli esperti. Le uova che oltre ad essere nutrienti hanno un positivo effetto per il sistema nervoso, pane e pasta integrali per migliorare le prestazioni, aiutare il buonumore e in quanto ricchi di magnesio.

E ancora: legumi per equilibrare i livelli di zuccheri, salmone, sgombro o aringhe (d’accordo, possono non piacere) per la concentrazione. E la memoria? Aiutatela con centrifughe di frutta e verdure, insalate di lattuga per ritrovare la giusta calma, noci, mandorle e nocciole per frenare gli attacchi di fame e stress, e un buon gelato. Sì, perché dà tanta tanta felicità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA