Ragazza scopre su Facebook di essere stata visitata dai ladri

Ragazza scopre su Facebook
di essere stata visitata dai ladri

Subire un furto in casa è, purtroppo, disavventura comune a molti. Scoprirlo attraverso un post su Facebook è quantomeno originale.

Accade anche questo in alta Val Seriana, dove è tornato alto l’allarme per l’incubo dei furti, che a primavera aveva toccato picchi di particolare intensità. Dopo alcuni episodi registrati nella media valle, questa settimana è stata Clusone a essere presa di mira.

Immediate sono scattate le segnalazioni attraverso il gruppo Facebook attivato nei mesi scorsi. Qui una giovane navigatrice ha appreso «in diretta» che una delle case visitate era quella che lei condivide con il compagno. Ai post di stupore e rabbia per il ripetersi di questi episodi si è immediatamente affiancata la solidarietà degli iscritti, che sono circa 800.

L’idea del gruppo è nata nell’intento (in alcuni casi provvidenziale) di segnalare movimenti e auto sospette, visto che i malviventi attivano dei sopralluoghi preventivi. È un gruppo «segreto», non visibile su Facebook a quanti non sono iscritti.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 12 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA