Venerdì 17 Febbraio 2012

Risparmio energetico e ambiente
Al parco di Longuelo piantati 20 alberi

Sono stati piantumati venerdì mattina i 20 alberi donati alla città di Bergamo dagli organizzatori della «Settimana per l'Energia», la manifestazione sul risparmio energetico e la sostenibilità ambientale che, quest'anno, è già in calendario nelle date dal 5 all'11 novembre.

Dopo aver adornato Piazza della Libertà in occasione della passata edizione, gli alberi sono stati messi a dimora nel parco Lochis – quartiere di Longuelo e presso il 3° Reggimento «Aquila» all'aeroporto militare di Orio al Serio. Alla cerimonia erano presenti, oltre all'assessore comunale all'Ambiente Massimo Bandera, il presidente dell'Associazione Artigiani Angelo Carrara e il consigliere con delega all'Innovazione Floriano Amidoni, la prof.ssa Paola Crippa dell'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo, Fabrizio Berlendis per Confindustria Bergamo e lo sponsor Vivai Rota.

La piantumazione si è tenuta in occasione della giornata nazionale dedicata al consumo sostenibile e alle azioni virtuose «M'illumino di Meno», iniziativa a cui aderisce anche l'Associazione Artigiani di Bergamo che, alle 18 di venerdì sera, ha partecipato al simbolico gesto dello spegnimento delle luci sia nella sede di Bergamo sia nei 27 uffici territoriali. Alle 18.30, sempre nella sede di via Torretta, sono stati ospitati eventi e convegni che hanno visto la fase di accoglienza dei partecipanti avvenire «a lume di candela».

All'iniziativa ha aderito anche il ristorante «Da Mimmo» che ha rinnovato l'invito a dare il proprio contributo a una significativa riduzione del consumo energetico nella giornata di venerdì 17 febbraio. «Da anni - spiega il titolare del ristorante - ormai il nostro locale, sensibile all'argomento dell'ecosostenibilità, dedica la giornata a sensibilizzare la propria clientela organizzando una cena a lume di candela e con menu a basso impatto energetico e con prodotti a Km Zero. Per l'occasione la cena avrà come partners, oltre a fornitori storici, associazioni e organizzazioni territoriali uniti dagli stessi valori come Slow Food (Condotta del Bergamasco e Condotta Valliorobiche), il consorzio Regionale del Parco dei Colli e la Società Val d'Astino. Nel corso degli anni l'invito di Rai Radio 2 ha catturato l'attenzione dell'opinione pubblica oltre che di enti pubblici locali e nazionali, varcando anche i confini dell'Italia».

a.ceresoli

© riproduzione riservata