Venerdì 08 Novembre 2013

Sabato la raccolta di San Martino

«Serve aiuto per le spese mediche»

link

Rinunciare alle cure, perché non si riescono a pagare le medicine, la visita dallo specialista, addirittura il ticket. È il volto più nero della povertà, che non è più una rarità nemmeno nella Bergamasca.

Lo confermano gli operatori della Caritas diocesana, che domani promuove per San Martino la tradizionale raccolta di indumenti usati, e i fondi saranno destinati proprio a coprire queste spese.

Ma quest’anno la Caritas diocesana ricorderà anche le tragedie del mare. La veglia di preghiera e riflessione per i morti di Lampedusa e per tutti coloro che hanno perso la vita in cerca di un futuro migliore si svolgerà nel monastero delle Clarisse in via Lunga domani alle 20,45.

La raccolta di indumenti, che rappresenta un evento che coinvolge le realtà parrocchiali e caritative di tutta la diocesi, è resa possibile grazie all’impegno di oltre 1.300 volontari di 150 parrocchie che fin dal mattino si muoveranno per recuperare i sacchi. Sono otto i centri di raccolta distribuiti in tutta la diocesi (Albino, Ambivere, Bergamo, Grassobbio, Montello, Piazza Brembana, Ponte Nossa, Zogno) a cui fanno riferimento i 28 vicariati.

Oltre agli indumenti usati si possono donare anche generi alimentari, perché la progressiva ed imminente chiusura del «Programma europeo di sostegno agli indigenti» (programma gestito, in Italia, da Agea) per la fornitura di derrate alimentari destinate ai più poveri, ha spinto Caritas a sollecitare, oltre alla raccolta di indumenti (o in sostituzione) la raccolta di generi alimentari a lunga conservazione (scatolame, pasta, riso, sale, zucchero) nella stessa giornata di domani o durante tutta la settimana successiva. In questo caso gli alimenti vanno consegnati direttamente ad Urgnano, alla cascina Battaina, in via cascina Battaina 901, dove è allestito un apposito magazzino per la raccolta, stoccaggio e distribuzione di generi alimentari destinati a centri di ascolto e strutture della diocesi che si occupano di assistere famiglie in difficoltà.

Sempre nell’ambito delle Giornate della carità, domenica le Caritas parrocchiali e i gruppi caritativi animeranno la Messa proponendo riflessioni riguardanti il tema della povertà. Per informazioni sulle iniziative contattare la segreteria della Caritas: 035.4598402 oppure [email protected]

© riproduzione riservata