Venerdì 18 Luglio 2014

Sacbo: chiarezza sul parcheggio

«Acquisto in sintonia con il Pgt»

L’aeroporto di Orio al Serio visto dall’alto
(Foto by FotoBerg)

«Sacbo ritiene indispensabile fare chiarezza in merito alla destinazione dell’area ex PN16, oggetto di lavori per la realizzazione di un parcheggio al servizio dell’aeroporto». Inizia così il comunicato ufficiale della società aeroportuale in merito al terreno dove si sta costruendo un nuovo parcheggio, nei pressi dello scalo.

«Sacbo sottolinea che l’acquisto del terreno dalla società Aviostil è avvenuto in sintonia con il Pgt del Comune di Bergamo e con l’obiettivo di garantire un servizio di interesse pubblico sotteso all’attività aeroportuale. Contestualmente, il valore corrisposto da Sacbo (25 milioni) è il risultato di una compravendita tra soggetti privati basata sulla valutazione di un’area non avente destinazione agricola, neppure nelle

previsioni del Prg vigente prima dell’entrata in vigore dell’attuale Pgt, adottato nel marzo 2009 e approvato in via definitiva nel novembre 2009, dal quale emerge che la realizzazione di un parcheggio qualificato è ritenuta “prestazione pubblica attesa”».

Sul totale di 206 mila metri quadrati di terreno, la superficie lorda di pavimento su cui poter realizzare volumetrie (fino a un massimo di 33mila mc) di edifici con destinazione funzionale all’attività aeroportuale, è pari a 10 mila metri quadrati, comunicano ancora dallo scalo. La superficie di 120mila mq è destinata alla realizzazione di non meno di 5.000 posti auto.

«Sacbo ribadisce l’importanza dell’operazione, ponderata e valutata sia sotto gli aspetti progettuali che in fase di acquisto e investimento,portata a termine nel quadro di una strategia di lungo termine che risponde alla necessità di garantire un’attività di servizio omogenea e collegata al sedime aeroportuale. Una strategia condivisa dagli Enti territoriali sottoscrittori dell’accordo di programma e dalle varie

amministrazioni che si sono susseguite».

«Negli atti, e in particolare nell’accordo di programma, viene delineato in modo inequivocabile l’evolversi delle intese intercorse tra il Comune di Bergamo, Provincia, Sacbo e Aviostil, fino all’approvazione in sede di consiglio comunale nell’aprile 2013 - conitnua il comunicato dell’aeroporto -. L’accordo di programma prevede, tra le altre disposizioni, che Sacbo provveda alla realizzazione di infrastrutture viarie di contorno al parcheggio stesso e ulteriori opere di viabilità che verranno cedute all’amministrazione comunale, oltre a opere di mitigazione ambientale, anche su aree di proprietà Sacbo, correlate all’insediamento del

parcheggio».

© riproduzione riservata